IFTS – Tecnico di Progettazione Integrata per la riqualificazione architettonica sostenibile con metodologie BIM

costo: € 0 iva esente

rif legge:

TECNICO DI PROGETTAZIONE PER LA RIQUALIFICAZIONE SOSTENIBILE BIM BASED

E’ stato presentato sul bando in fase di valutazione il corso IFTS “Tecnico di progettazione per la riqualificazione sostenibile BIM BASED”. 

IFTS e’ acronimo di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore: questo tipo di percorso ha l’obiettivo di formare figure professionali a livello post-secondario, finalizzate ad una formazione tecnica e professionale, approfondita e mirata. Sono rivolti a giovani e adulti, in cerca di occupazione o gia’  occupati, in possesso almeno del diploma di istruzione secondaria superiore e/o di formazione professionale. 
I percorsi formano tecnici specializzati capaci di presidiare e gestire i processi produttivi e organizzativi di impresa anche connessi alle innovazioni tecnologiche. 
Sono progettati e gestiti da RES – Scuola Edile Reggio Emilia, in partnership con Scuola, Universita’  e Imprese/Studi professionali,(su questo progetto in particolare, ITG Secchi, Guarini, Calvi, Cattaneo – Dall’Aglio, Baggi, UNIMORE dipartimenti DISMI – DIEF – En&Tech, ITS Energia Costruire, ACER RE e ACER MO oltre al Collegio Geometri di RE e MO e studi professionali e imprese edili del territorio).

Aperte le preiscrizioni qui: iscriviti

Cosa ne pensano i nostri ex studenti? Te lo raccontano Aleandro e Federico

La preiscrizione non e’ vincolante ma ci permettera’  di informarti una volta ricevuta approvazione sulla data dell’incontro di presentazione corso e sulla data di selezione. 

QUANTO COSTA: nulla. Il corso, cofinanziato dalla Regione Emilia Romagna con finanziamento del Fondo Sociale Europeo, e’ del tutto GRATUITO per i partecipanti.

QUANTO DURA: 800 ore, di cui 560 di aula e 240 di stage presso aziende o studi professionali.  In caso di esperienza lavorativa o laurea coerente al percorso, e’ possibile valutare crediti formativi in modo da ritarare la durata del percorso sulle reali conoscenze del partecipante. Per poter essere ammessi all’esame e’ richiesta frequenza di almeno il 70% rispetto al monte ore.
I docenti provengono per almeno il 60% dal mondo del lavoro con specifica esperienza pluriennale professionale maturata nel settore. 

DOVE: il corso, realizzato dalla Scuola Edile di Reggio Emilia, viene realizzato principalmente sui colleghi e partner di progetto della Scuola Edile di Modena, per meglio rispondere alle esigenze del bacino Reggio-Modena. La sede della Scuola Edile di Modena e’  in Via dei tipografi 24 (MO).

CHE TITOLO RILASCIA: alla fine del corso e’ previsto un esame di certificazione per il riconoscimento della specializzazione tecnica nazionale “Tecniche innovative per l’edilizia” (Livello EQF IV).
Inoltre, i mesi di partecipazione al corso possono essere considerati periodo di praticantato dal collegio geometri, per coloro che sono interessati alla firma. 

CHI PUO ‘PARTECIPARE:  per partecipare devi avere almeno un diploma di scuola superiore (consigliato diploma geometri, tecnico del territorio, scientifico); puoi avere una laurea (anche in questo caso, consigliata provenienza dal mondo delle costruzioni). Possono partecipare inoccupati, disoccupati e professionisti con p. iva. Possono accedere anche occupati, tenendo presente che la frequenza richiesta e’ di 32 ore a settimana (non sempre, ma spesso).  E’ necessario essere residenti o domiciliati in Regione Emilia Romagna. 

COME SI ACCEDE: una volta ricevuta conferma di finanziamento dalla Regione, verra’ fissato un incontro di presentazione al corso e la data della SELEZIONE. La selezione prevede uno scritto di circa 2 ore per verificare il possesso dei requisiti base di logica, matematica e comprensione del  testo e il possesso dei requisiti tecnici di base. Verrai comunque informato per tempo e ti saranno suggeriti argomenti da ripassare. Allo scritto seguira’  un colloquio che servira’  a noi per capire le motivazioni che ti spingono ad iscriverti e a te per capire meglio se questo percorso e’ in linea con le tue aspettative lavorative. 

A CHI E’ INDICATO QUESTO PERCORSO: 

  • A chi e’ interessato ad operare nel settore delle costruzioni con l’attenzione ai temi del recupero;
  • A chi e’ sensibile ai temi della tutela ambientale e della valorizzazione del territorio;
  • A chi non si accontenta del CAD 2D o 3D ma vuole approcciare una progettazione integrata che offre scenari del tutto nuovi.
  • Se ti interessa il campo delle costruzioni e la trasformazione/conservazione di immobiliare.
Se ti sei appena diplomato e stai cercando un percorso che ti permetta di scoprire qual’e’ la tua vocazione in edilizia, permettendoti di approfondire temi fondamentali quali acustica, sismica, impianti… per poi scegliere la tua strada, ma senza farti perdere tempo e mettendoti in contatto con il mondo del lavoro.
Se hai provato la strada dell’Universita’ ma non hai trovato quello che cercavi, e vuoi recuperare parte del percorso finalizzandolo ad un titolo di studio nazionale che coniuga teoria ma anche molta progettualita’  pratica, mediante l’elaborazione di progetti reali, visite a cantieri e fiere del settore. 
Se ti sei gia’  laureato e magari hai gia’  una tua p. iva,., ma il lavoro procede a rilento e stai cercando un’occasione per rilanciarti sul mondo del lavoro, offrendo competenze legate al BIM e alle innovazioni di materiali e processi che unite alla tua esperienza possano aprire nuove opportunita’  di collaborazione. 

IMPARERAI A:

  • Intervenire nella gestione e manutenzione dei fabbricati;
  • Selezionare materiali da costruzione adeguati;
  • Operare nell’ambito dell’edilizia ecocompatibile nel rispetto delle normative esistenti;
  • Progettare secondo una logica integrata che lega tra loro, ad esempio, acustica, sismica, impianti. 
  • Scegliere con competenza nel campo dei materiali, degli strumenti e dei dispositivi utilizzati nelle industrie delle costruzioni;
  • Contestualizzare conoscenze grafiche, progettuali e informatiche nel campo edilizio;
  • Avere elementi concreti per intervenire nell’organizzazione dei cantieri e per progettare interventi di recupero, anche in logica BIM.

E DOPO?

La figura professionale in uscita si colloca fra la progettazione architettonica e la realizzazione edile; propone e realizza soluzioni costruttive, tecniche e tecnologie innovative dal punto di vista dell’economicita’, degli aspetti strutturali, energetici ed acustici e del rapporto con l’ambiente; realizza modelli tridimensionali e parametrici secondo i linguaggi BIM (Building Information Modeling) in grado di dialogare con i sistemi di reti di progettazione architettonica.

Se invece finito il corso decidi di proseguire, potrai:
– iscriverti al 2 anno del corso ITS Energia Costruire, con riconoscimento totale della prima annualita’ 
– iscriverti ai corsi di laurea triennali in Ingegneria Meccatronica e in Ingegneria Gestionale con riconoscimento di 12 CFU.


Per informazioni puoi telefonare (0522.500450 Rita oppure 059283511 Federica) o scrivere a superiore@res.re.it 

Data di inizio: 28-10-2019

Note

Le date di avvio e fine sono indicative. 

Il corso è in fase di approvazione, graduatoria prevista entro fine mese. 

Iscriviti