Il valore della formazione

Il valore della formazione

Approcci e risultati nella formazione alla sicurezza in edilizia


L’evento e’ gratuito ad iscrizione obbligatoria. Chiusura iscrizioni lunedi’ 26 aprile ore 13.00

Valido come aggiornamento Coordinatori, RSPP ed ASPP, Datori di lavoro, RLS e Formatori sicurezza


I luoghi di lavoro sono cambiati e con questi anche i cantieri edili: non sono piu’ cosi’ evidenti e macroscopiche le mancanze tecniche negli approntamenti della sicurezza. Decisivi passi in avanti sono stati possibili grazie alla formazione degli addetti, all’evoluzione tecnologica nelle attrezzature e nei dispositivi, agli interventi di verifica da parte dell’amministrazione pubblica, ad una generale migliore sensibilita’  verso la sicurezza.

Allora perche’ accadono ancora tanti e gravi infortuni sul lavoro?

Usciamo da anni in cui e’ stata fatta tanta formazione, sulle figure operative e su quelle tecniche; imprese e addetti hanno rincorso gli obblighi previsti da un corpo normativo sempre piu’ articolato in tema di sicurezza, ma con quali risultati?

Uno dei problemi e’ certamente l’approccio alla formazione degli addetti, che rimane principalmente frontale, unidirezionale, poco coinvolgente: gli adempimenti hanno costituito traccia quasi univoca e i programmi formativi sono quasi sempre le scalette previste dalla normativa e adottate in forma acritica, spesso sminuite da modalita’, ripetitivita’  e strumenti utilizzati.

I curriculum formativi degli edili e dei professionisti del settore sono pieni di tanta formazione di carta, con il solo scopo di adempiere ad una norma, a svolgere specifiche funzioni (obbligatorie), piu’ raramente a creare sicurezza.

Quanto e’ rimasto dei contenuti che sono stati trasmessi?

Abbiamo cambiato il comportamento sul lavoro delle persone?

Forse si, ma solo in parte.

 Si puo’ migliorare la formazione, e si riesce a misurare la sua efficacia?          

In un mix di sperimentazione e ricerca, un progetto sviluppato dalle scuole edili di Reggio Emilia e Modena con l’Universita’ di Modena e Reggio, con il coinvolgimento di imprese edili e addetti delle due provincie, ha tentato di dare una risposta.

 

15,00 – apertura evento

Introducono

dott. Vittorio Notari, Direttore  AUSL IRCSS RE SPSAL

prof. Fabriziomaria Gobba, Direttore della Scuola di Specializzazione in Medicina del Lavoro UNIMORE

Lo scenario della formazione e l’idea del progetto – Lia Gallinari, AUSL – IRCSS RE SPSAL 

La Formazione on the job – dott.ssa Marina Atti, ing. Lauro Salvarani

L’efficacia della formazione, i risultati scientifici della ricerca dell’universita’  di MO-RE e le interviste – prof. Federico Ricci, UNIMORE

Le relazioni di cantiere, dalla sperimentazione alle buoni prassi.  – arch. Giorgio Valentini

Domande e confronto con i partecipanti

18,00 – Conclusione dei lavori


Per iscriverti 

per tutti coloro che non necessitano di attestato di aggiornamento:


Iscrizioni per coloro che necessitano di attestato di aggiornamento a: